L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI PAULLO NON CONDIVIDE IL TRASFERIMENTO DELLA CASERMA DEI CARABINIERI A TRIBIANO - PRESI ACCORDI CON L'ARMA PER RAFFORZARE IL PRESIDIO DEL TERRITORIO E LA SICUREZZA PER I CITTADINI

 

Sabato scorso, 27 ottobre, l'Amministrazione Comunale ha ricevuto il colonnello Paolo Abrate, comandante provinciale dell'Arma dei Carabinieri, insieme al capitano Antonio Ruotolo, comandante della compagnia di San Donato Milanese, e al comandante di stazione Roberto Manucci.

In tale occasione, i rappresentanti dell'Arma hanno annunciato l'approvazione, vincolata a lievi modifiche, del progetto di ristrutturazione dell'ex municipio di Tribiano a caserma dei Carabinieri.

L'Amministrazione Comunale ha espresso anche in quella sede, come ha sempre fatto, il proprio fermo dissenso a tale scelta che si ritiene sbagliata per una pluralità di motivazioni: il dislocamento della Caserma, lontano dal centro più abitato, dagli istituti bancari del territorio, dai servizi postali, dagli esercizi commerciali di vicinato più numerosi, è illogico e fuori luogo, unito al fatto che il luogo prescelto presenta difficoltà di collegamento con le zone più sensibili dei territori dei due Comuni.

La delocalizzazione non è mai stata l'unica opzione valutabile, né la migliore, per dare una risposta alle esigenze di alloggi più confortevoli per i militari. 

Il Comune di Paullo, infatti, non è mai stato fermo nel proporre soluzioni: nel gennaio 2014 trasmise all'Arma dei Carabinieri una comunicazione indicante la possibilità di una soluzione immediata, che avrebbe dotato la caserma di nuovi uffici aggiuntivi e che avrebbe permesso adeguamenti agli accessi e agli spazi di lavoro attuali.

A tale missiva non venne mai data risposta.

Successivamente il Comune di Tribiano avanzò la sua proposta, a cui l'amministrazione di Paullo si dichiarò subito contraria. Con il passare degli anni, in assenza di alcuna ufficiale comunicazione da parte dell'Arma, e anzi con la informale comunicazione che dava per superata l'ipotesi di Tribiano, l'Amministrazione Comunale di Paullo ha avviato un progetto preliminare per la ristrutturazione complessiva e l'ampliamento dell’attuale caserma.

Tale progettazione (essendo per la maggior parte di natura strutturale ed impiantistica) sarebbe comunque stata utile per un utilizzo differente qualora fosse tornata in auge l'ipotesi del dislocamento a Tribiano. 

Alla luce dei fatti, l'Amministrazione Comunale di Paullo si è sempre dimostrata propensa a privilegiare il servizio ai cittadini, motivo per cui si ritiene che la caserma abbia una migliore collocazione in un contesto più vicino ai residenti. Meglio avrebbe fatto il Comune di Tribiano a condividere con il Comune di Paullo la realizzazione in un ambito territoriale più appropriato, ma purtroppo ha prevalso la miopia istituzionale localistica: forse si è pensato che fosse meglio fregiarsi di una "conquista" che pensare al bene della cittadinanza, a giudicare soprattutto dai proclami delle ultime ore.

L'Amministrazione di Paullo mantiene, come sempre, un ruolo di serietà, di responsabilità e di rispetto istituzionale.

Durante l'incontro con l'Arma è stato preteso e ottenuto che, prima del trasferimento, sarà sottoscritto un protocollo di rafforzamento del servizio che preveda, tra le altre misure, l'apertura di uno sportello settimanale a Paullo per il disbrigo delle pratiche.

Nulla cambierà invece riguardo al pattugliamento del territorio che, come è noto, non dipende dall'ubicazione della caserma. L'Amministrazione, anzi, ha richiesto il potenziamento del numero di militari in servizio.

Il Comune di Paullo si farà carico di agevolare il raggiungimento della caserma con un servizio di trasporto a chiamata per i cittadini non autonomi.

La nuova centrale operativa presso la Polizia locale, i nuovi impianti di videosorveglianza, il controllo di vicinato, l'applicazione per le segnalazioni di sicurezza e le ulteriori azioni in corso sono la dimostrazione di quanto il tema della sicurezza sia al centro dei programmi dell'amministrazione. Facciamo la nostra parte e continueremo a chiedere a ciascuna istituzione di fare la propria.

 

 

Via Mazzini, 28 - 20067 Paullo (Mi) - Tel. 02.9062691 Fax 02.90633292
Mail: protocollo@comune.paullo.mi.it
PEC: protocollo@pec.comune.paullo.mi.it
C.F. 84503130159



Le notizie del tuo territorio anche su smartphone

Inquadra il QR code a sinistra con l'apposito lettore del tuo dispositivo e scarica l'App oppure, se stai leggendo questa comunicazione da smartphone, clicca sotto sull'immagine con il nome del sistema operativo del tuo dispositivo.

Questa comunicazione è stata generata tramite l'applicativo Gastone CRM
Clicca qui, se non desideri più ricevere le nostre comunicazioni mail.